savogno

Savogno (932 m) è un eccezionale esempio di architettura spontanea con case in pietra e legno che, addossate le une alle altre, creano vicoli che si aprono presso il terrazzo panoramico, dove sorge la quattrocentesca chiesa dei Santi Antonio e Bernardino. Qui San Luigi Guanella ebbe il suo primo incarico come parroco tra il 1866 e il 1875; la canonica è stata recentemente recuperata ed è possibile visitarla. Savogno è raggiungibile con una passeggiata di poco più di un’ora partendo da Sarlone, presso Borgonuovo; percorrendo la mulattiera si arriva in zona Stalle, dove sono presenti un torchio restaurato e una rustica fontana a tre vasche. Superato Savogno e attraversato il torrente dell’Acquafraggia si percorre una mulattiera per una ventina di minuti che, tra vecchi castagneti e splendidi panorami, conduce a Dasìle (1032 m).

Galleria